Cosè l'Omeopatia

Stampa

     

 

omeoIl termine omeopatia deriva dal greco μοιος, òmoios, «simile» e πάθος, pàthos, «sofferenza». E’ nata circa due secoli fa in Germania grazie agli studi ed alla fervida mente del dott. Frederich Samuel Hahnemann.

L’omeopatia è un sistema diagnostico-terapeutico basato sulla meticolosa ed attenta valutazione dei sintomi che il paziente manifesta, insieme allo studio della sua costituzione, del suo assetto psichico e mentale, del suo stato reattivo e dei pregressi di eventuali altre malattie e delle loro modalità di presentazione.

In altre parole e un metodo clinico-terapeutico con il quale il medico o il professionista abilitato valuta la malattia e le sue manifestazioni a livello psico-fisico in comunione con lo studio della globalità della persona sofferente.

I farmaci omeopatici sono essenzialmente sostanze naturali che vengono diluite e dinamizzate al fine di ottenere le adeguate concentrazioni per la gestione delle problematiche presentate. Fa parte delle medicine c.d. biologiche (es.: agopuntura, floriterapia di Bach, omotossicologia, low dose medicine, ecc.) in quanto la cura cerca di ripristinare la funzionalità fisiologica dell’organismo. 

L’Omeopatia non è in contrasto con la medicina ufficiale in quanto, laddove necessario, impiega esami clinico-diagnostici e strumentali adottati dalla moderna medicina ed è possibile l’integrazione tra le due forme di cura. Con l’Omeopatia è possibile intervenire su gran parte delle malattie. In particolare possono trovare benefici, sia con l’omeopatia sia mediante un approccio integrato – medicina allopatica e omeopatia –, malattie quali eczemi, psoriasi, dermatiti, cefalea, emicrania, disturbi digestivi, asma, allergie, disturbi del sonno, ansia et al. E’ importante ribadire che la cura omeopatica non esclude a priori l’assunzione di farmaci.

La medicina omeopatica si rileva utile nell’età pediatrica ed adolescenziale proprio in fase di prevenzione e di corretto sviluppo della persona nel suo assetto psico-fisico.

Anche negli anziani vi è ragion d’essere nel somministrare una cura omeopatica. Ciò in virtù dell’assenza di effetti collaterali e di sovraccarico di organi ed apparati quali fegato, reni e intestino.

  

Dott. Maurizio Lupardini

Medico-Chirurgo

Specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta